Lavoro ridotto a causa del coronavirus

Perdite di lavoro legate al coronavirus

Illustration Coronavirus

La comparsa del coronavirus innesca colli di bottiglia di consegna e un calo della domanda, che può portare alle perdite di lavoro. Le imprese possono preannunciare il lavoro ridotto attestando un adeguato nesso causale tra le loro perdite di lavoro e la comparsa del coronavirus e soddisfando i condizioni di eleggibilità esistenti.

I fatti più importanti per i datori di lavoro

Il Consiglio federale ha deciso di agevolare la notifica preventiva dei lavori a breve termine in relazione al coronavirus.

Vi preghiamo di prendere nota delle nostre istruzioni per aiutarvi a presentare il vostro preannuncio (disponibile solo in tedesco).

Regolamenti e informazioni

La Segreteria di Stato dell'economia (SECO) offre sul suo sito web sul coronavirus regolamenti e informazioni vincolanti per le imprese che vogliono preannunciare il lavori ridotto a causa della comparsa del coronavirus:

Si prega di notare, che il riferimento generale al nuovo coronavirus non basta per far valere il diritto all’indennità per lavoro ridotto. Occorre piuttosto che i datori di lavoro continuino ad attestare in maniera attendibile per quale motivo eventuali perdite di lavoro nella loro azienda sono riconducibili alla comparsa del coronavirus. Tra la perdita di lavoro e la comparsa del virus deve quindi sussistere un nesso causale adeguato.

Informazioni generali sulla indennità per lavoro ridotto sono disponibili nell'opuscolo «Indennità per lavoro ridotto» sulla piattaforma www.lavoro.swiss.

Raccomandazioni per il mondo del lavoro

L'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) emette raccomandazioni per il mondo del lavoro. Queste si consentono ai datori di lavoro di definire le misure per la protezione di tutte le persone professionalmente attive, compresi quelli particolarmente a rischio.